Articoli vari

SMART WORKING PREGI E DIFETTI?

È davvero così tanto bello svolgere il proprio lavoro da casa?

scopriamo insieme tutte le positività e le negatività dello smart working

Lo SMART WORKING è una modalità del rapporto di lavoro subordinato privo di vincoli orari, di spazio e un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita tramite accordo tra dipendente e datore di lavoro.

Era marzo 2020 quando prese campo anche nel nostro paese a causa della pandemia;

IL FUTURO SI È TRASFORMATO IN PRESENTE

I lavori online, sono sempre stati il sogno di una miriade di dipendenti, ma quel sogno si è trasformato in un incubo.

IL MONDO NON ERA PRONTO ALLO SMART WORKING E LO HA DIMOSTRATO

Non esistevano delle regole ponderate sul lavoro agile, pochissime persone prima della pandemia svolgevano nel nostro paese il lavoro da casa, per questo il problema non era poi così tanto notato, ma una persona che lavora in smart working non ha più vita durante il giorno, deve fare soltanto una cosa.


LAVORARE E SOLO LAVORARE,


non esistono regole adatte al mantenimento della salute mentale e fisica del dipendente,per questo va regolarizzato da norme e controlli, non si può lasciare nelle mani dei titolari le regole che il dipendente deve seguire.

Far lavorare un dipendente 12 ore al giorno quando i loro contratti lavorativi sono part-time a 24 ore a settimana ad esempio è totalmente scorretto e anticostituzionale.

SMART WORKING

Lo SMART WORKING può essere utile per le mamme che vogliono accudire i propri figli da casa e nello stesso tempo lavorare, oppure potrebbe essere una soluzione contro l’assenteismo


IO LAVORO IN SMART WORKING E QUINDI NON MI VACCINO?


Mi dispiace realmente per voi cari amici readers, purtroppo non è così, anche coloro che svolgono i lavori da casa devono avere il green pass ( è un po come dire mi sono comprato la casa ma devo comunque chiedere il permesso allo stato per entrarci ) purtroppo per voi esistono oggi con lo stato di pandemia delle norme che sono state emesse con estrema velocità , come ad esempio la bozza di legge sul “GREEN PASS


CHI SVOLGERÀ I CONTROLLI SUL GREEN PASS?


Per garantire il corretto funzionamento del servizio a tutti gli utenti, il responsabile o il datore di lavoro dovrà garantire tutte le misure di contenimento stabilite dalle autorità sanitarie competenti e le organizzazioni sindacali. Il fine è quello di evitare eventuali focolai del virus. Dovranno inoltre essere mantenuti i controlli, in particolare nei confronti dei dipendenti, tenuti ad essere in possesso del green pass. Anche in questo caso, secondo le nuove norme, toccherà ai dirigenti organizzare il tutto. Le verifiche potranno essere svolte sia ai tornelli, in caso ci sia la possibilità di installare i dispositivi, oppure mediante operazione di controllo a campione eseguita da parte del responsabile di ciascun dipartimento. Quest’ultimo, tramite l’app VerificaC19, dovrà effettuare delle verifiche a cadenza giornaliera.


QUALI SONO I PREGI E I DIFETTI DELLO SMART WORKING?


Secondo alcuni esponenti politici, l’obbligo del green pass per tutti i lavoratori consente a questi ultimi che svolgono il proprio lavoro in smart working a non aggirare la norma pur se non è consentito in alcun modo, in quanto elusivo del predetto obbligo, individuare i lavoratori da adibire al lavoro agile sulla base del mancato possesso di tale certificazione”.

PREGI:

  • TRAFFICO MATTUTINO: Quanto è odiosa la fila interminabile di auto che dovete percorrere ogni giorno per raggiungere il posto di lavoro?
  • DORMITE DI PIÙ: Non dovete più scendere presto per evitare ingorghi e posteggi.
  • UNITÀ FAMILIARE : Potete lavorare da casa se avete il vostro piccolo spazio e potete lavorare godendovi nel vostro piccolo i vostri familiari.
  • AUMENTO IN BUSTA PAGA: Molte aziende hanno proposto ai propri dipendenti un piccolo incentivo per lavorare da casa perchè le aziende eliminano i costi di luce, acqua, gas e altre spese.

DIFETTI:

  • VITA SOCIALE: lavorare da casa senza regole e senza norme che vietino il lavoro durante i festivi e le giornate feriali non si può neanche uscire con gli amici o vedere persone al supermercato ad esempio.
  • ATTIVITÀ FISICA : Gli orari di lavoro ci permettevano di dividere il lavoro dalla nostra vita privata, ma con lo smart working è successo, provate ad immaginare un operatore che durante una consulenza telefonica fa attività fisica e tu senti il fiatone. ( diciamo che quattro risate se li faranno al telefono ma non è per niente professionale )
  • SALUTE MENTALE : Sembrerà strano ma ci pensate che la gente che lavora in Smart working senza regola che determinano orari di inizio e fine non può più uscire di casa? Questa problematica agisce sulla salute mentale della persona stessa causando stress fisico e mentale.
  • PERDITA DELLA VOLONTÀ: Quante persone sapendo che non devono uscire regolarmente di casa non si curano? Vanno dal parrucchiere solo quando la ricrescita supera limiti inimmaginabili, e parliamo dell’estetica? ( Lasciamo perdere)

Sono tante le negatività intenti allo smart working oggi, ma questo soltanto perché non esistono regole ben salde.

SMART WORKING

LO SMART WORKING PUÒ ESSERE UN MODO PER STARE PIÙ A CASA?


certo ma sul serio riuscirete a godervi la casa ?

Quando prestiamo servizio presso una sede a noi diversa dalla nostra residenza ci rendiamo conto che uscire di casa e dalla solita routine casalinga può essere un tocca sana per la nostra mente, stare a contatto con i colleghi e/o colleghe questo ci porta a non chiuderci in noi stessi, mentre in questi mesi abbiamo visto presone che stavano in casa tutto il santo giorno in pigiama quando dovevano lavorare online vedevi che il loro outfit era altamente ambiguo, perché diciamolo pure il pigiama miei cari amici non è molto chic da vedere abbinato con giacca cravatta camicia e pantofole.

Voi che ne pensate?

Lo Smart working è un metodo di lavoro positivo o negativo?

Guardate l’articolo inerente alle norme sullo SMART WORKING

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *